martedì 7 febbraio 2017

PRESO IN FALLO!



Io uso pochissimo Grindr perché trovo abbastanza stressante il teatrino delle cose dette e non dette, delle facce vere o non vere, delle intenzioni reali o fittizie. 
Oggi mi sono collegato e mi contatta due secondi dopo un tizio che si trova a soli 78 metri da casa mia. 
E chi cazzo sei?
Ha 23 anni.
Lo conoscerò? 
Alla fine mi manda la foto del viso senza che io chieda niente. 
Per me, i ventenni e dintorni, sono troppo giovani.
Indovinate un po?
Non solo lo conosco di vista, ma me lo ricordo benissimo da bambino e da ragazzino. 
L'ho visto, si può dire, crescere.
Insiste per un caffè. 
Insiste molto.
E dai... dai... dai...
Alla fine cedo e mi dico: "E vabbè... un caffè è un caffè... non comporta nulla di particolare."

Entra in casa. Dice di non ricordarsi di me.
Metto la moka sul fuoco.
Lui mi chiede se può entrare in bagno.
Gli indico la porta.
Esce tre minuti dopo tutto nudo.
Una roba da serial televisivo.
"Dadadaaaaaaaaaaan!" urla.
Resto senza parole.
Il fanciullo mi ha sorpreso con la sua faccia da schiaffi che mi ricorda quella di un pugile rintronato.
Resta nudo mentre beve il caffè come e vedo il pisello che sale velocemente verso il soffitto.

Lo confesso: se mi avessero raccontato che oggi avrei fatto sesso con un ragazzo di 23 anni che ho visto crescere, avrei risposto: "Ma smettila di dire stronzate!"

zzzzzzzzzzzzzzzzz...











3 commenti:

Luigi C ha detto...

Anzitutto un felice 2017 e grazie per avere divisa con noi la tua esperienza. In fondo , quella da te vissuta , è un poco quello che gli antichi popoli usavano fare : passare la fiaccola della sessualità da una generazione ad un'altra , sicuramente in maniera rivista e corretta . Un saluto.

Mr Moscone ha detto...

Ciao Luigi, piacere mio. :) Il giovanotto era decisamente svezzato.

lupo ha detto...

buongiorno a te. A me non capita proprio, ne maschi, ne femmine